L’ex direttore del Parco Archeologico di Pompei smonta subito tutte le polemiche sul suo successore

«Francamente non capisco la polemica. Zuchtriegel ha un curriculum scientifico eccellente, a Paestum ha fatto benissimo e a Pompei assicurerà una gestione del sito in piena continuità con quanto fatto da me in questi ultimi anni per il grande progetto». L’ex direttore del Parco Archeologico di Pompei Massimo Osanna replica così alle dimissioni di due dei quattro componenti del comitato scientifico di Pompei, Stefano De Caro e Irene Bragadini, che in una lettera gli hanno annunciato «dimissioni irrevocabili» in protesta contro la nomina dell’archeologo tedesco.

«Il fatto che Zuchtriegel abbia appena quarant’anni – aggiunge- non penso possa essere un motivo per non ritenerlo all’altezza. Anzi, credo che sia un valore ed un grande segnale di apertura verso le nuove generazioni».

ad
Riproduzione Riservata