Due operai della Comunita’ Montana “Monte Maggiore” di Formicola (Caserta), sono rimasti feriti a causa dello scoppio di un ordigno bellico risalente probabilmente al secondo conflitto mondiale, avvenuto mentre spegnevano un incendio boschivo. I due operai sono ricoverati in prognosi riservata, uno all’ospedale “Cardarelli” di Napoli, l’altro, meno grave, al presidio ospedaliero di Caserta.

ad

 

L’incendio boschivo – hanno accertato i Carabinieri forestali della stazione di Calvi Risorta – era divampato a Giano Vetusto (Caserta), sul posto sono giunti i dipendenti della Comunita’ Montana, che hanno iniziato le operazioni di spegnimento. Improvvisamente c’e’ stata una forte deflagrazione che ha investito i due operai, rimasti gravemente ustionati e contusi.

 

Riproduzione Riservata