Il giovane ha tentato la fuga alla vista dei militari.

In auto trasportava ordigni esplosivi artigianali quando ha incontrato una pattuglia dei carabinieri impegnata in un posto di controllo. Ha frenato e dopo una brusca inversione di marcia si e’ dato alla fuga. Ai militari, quelli della tenenza di Sant’Antimo, nel Napoletano, non e’ sfuggita la manovra e si sono messi sulle sue tracce.

E’ cosi’ finito in manette un 20enne incensurato raggiunto dopo un inseguimento sostenuto per diversi chilometri. In auto nascondeva 2 ordigni esplosivi di fabbricazione artigianale la cui vendita e’ vietata.

Nella sua abitazione, invece, i carabinieri hanno rinvenuto altri 18 ordigni e 2 candelotti fumogeni. Il 20enne e’ stato arrestato ed e’ ora ai domiciliari in attesa di giudizio. Il materiale sequestrato e’ stato campionato e classificato dai carabinieri del Nucleo Artificieri di Napoli.