Raffaele P. è stato licenziato perché ritenuto assenteista. Il suo avvocato può chiedere risarcimento danni

L’azienda dolciaria per la quale lavorava, si è avvalsa di agenti investigativi per pedinarlo, per dimostrare che si assentava dal posto di lavoro. Ma, gli investigatori, chiamati a testimoniare in aula per il processo dell’operaio, non hanno potuto dimostrare di essere investigatori privati autorizzati dalla Prefettura: senza licenza del prefetto, è vietato ad enti o privati di eseguire investigazioni o ricerche o raccogliere informazioni per conto di privati.

ad

Se dall’accesso agli atti, venisse fuori che i due investigatori fossero abusivi, l’avvocato dell’operaio potrebbe anche provare a riaprire la questione del licenziamento per prova falsa, oltre a chiedere risarcimento all’agenzia investigativa.

Riproduzione Riservata