“Un dramma diventato una presa in giro. Dopo che qualcosa sembrava essersi finalmente mosso, si sono di nuovo fermati i pagamenti per 183 operai idraulico forestali. Operatori con contratti a tempo indeterminato, la cui attivita’ e’ fondamentale per preservare le foreste demaniali ed i vivai regionali, ma che da tre mesi non percepiscono il pagamento dello stipendio e protestano per rivendicare i propri diritti”. E’ quanto dichiara la senatrice del Movimento 5 Stelle Felicia Gaudiano, firmataria di un’interrogazione al ministro per gli Affari regionali e le Autonomie nella quale chiede “la messa in campo di un piano di potenziamento per rinforzare l’organico nell’ottica di migliorare e potenziare il servizio di manutenzione e valorizzazione delle foreste demaniali che rappresentano per la Campania un importante attrattore turistico”.

La sede della Regione Campania a Santa Lucia
La sede della Regione Campania a Santa Lucia

“Bisogna fare al piu’ presto chiarezza sulle mancate retribuzioni arretrate – rilanciano i consiglieri regionali M5S Gennaro Saiello e Michele Cammaranoma soprattutto la giunta regionale ha il dovere di farci sapere quali provvedimenti adottare per garantire la puntuale erogazione degli stipendi futuri. Parliamo di persone che si occupano della bonifica e della cura del territorio, della protezione antincendio boschiva, cioe’ del nostro verde e quindi rivestono un’importanza straordinaria per il territorio. Dopo il voto contrario del governatore alla nostra mozione a favore del pagamento degli stipendi degli operai idraulico forestali, accogliamo con favore la sollecitazione dei nostri senatori al ministro competente. La dignita’ delle famiglie degli operai che quotidianamente tutelano e curano il nostro patrimonio naturalistico non possono essere relegate a mera faccenda burocratica da una giunta sorda ai problemi reali”.

ad
Riproduzione Riservata