La settimana dal 23 al 29 settembre e’ ancora una volta all’insegna dei grandi classici dell’opera nostrana per quanto riguarda le rappresentazioni nei principali teatri lirici italiani. A Napoli va in scena “La Traviata”, mentre torna sui palchi di Venezia “Il barbiere di Siviglia”. Alla Scala di Milano, invece, c’e’ grande attesa per la star internazionale Svetlana Zakharova e per la sua interpretazione nel balletto “Giselle”. Ecco il calendario completo degli spettacoli previsti per la prossima settimana in alcuni dei piu’ noti palcoscenici italiani.

TEATRO LA SCALA DI MILANO – “Giselle” di Adolphe-Charles Adam: la star internazionale Svetlana Zakharova sara’ la protagonista di ‘Giselle’ alla Scala di Milano per tre serate, il 24 settembre, in coppia con l’e’toile internazionale David Hallberg. Il balletto romantico per eccellenza continua ad attrarre il grande pubblico. Non e’ un caso che, con questa coreografia di Coralli-Perrot nella ripresa di Yvette Chauvire’, il corpo di ballo abbia ottenuto successi anche nel corso delle passate tourne’e in Oman, Brasile, Hong Kong, Parigi e nelle piu’ recenti trasferte in Cina (2016), in California (2017 e 2018). “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti: proseguono le rappresentazioni del capolavoro di Gaetano Donizetti “L’elisir d’amore”, con la regia di Grischa Asagaroff e con il direttore d’orchestra e del coro Michele Gamba, per la prima volta alla Scala come titolare di produzione. Le scene sono quelle, poetiche, di Tullio Pericoli, il cast vede il soprano Rosa Feola (Adina), Rene’ Barbera in alternanza con Vittorio Grigolo (per Nemorino), Ambrogio Maestri (Dulcamara) e Massimo Cavalletti (Belcore). L’edizione originale dello spettacolo e’ andato in scena all’Opera di Zurigo nel 1995, le scene di Pericoli sono state poi riprese alla Scala nel 1998 e nel 2001.

 

TEATRO LA FENICE DI VENEZIA – “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini: Vittoria Yeo e’ Cio-Cio-San, la “Madama Butterfly” dell’opera di Puccini con libretto di Illica e Giacosa. L’opera, che debutto’ Alla Scala 115 anni fa, e’ affidata alla regia di Alex Rigola ripresa da Cecilia Ligorio, le scene e i costumi sono della giapponese Mariko Mori, artista autrice di installazioni che fondono la tecnologia contemporanea alla tradizione della cultura nippolica. Pinkerton e’ Stefano La Colla mentre Suzuki Manuela Custer. Lo spettacolo, in scena alla Fenice dal 31 agosto, verra’ rappresentato il 25 settembre. “Il barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini: il 24, 27 e 29 settembre va in scena “Il barbiere di Siviglia”. Il melodramma buffo di Gioacchino Rossini si muove sul libretto in due atti di Cesare Sterbini dalla commedia omonima di Beaumarchais. Scene e costumi sono di Lauro Crisman mentre la regia e’ affidata alle mani esperte di Bepi Morassi, nella sua collaudata rappresentazione dell’opera. Il light design e’ affidato ad Andrea Benetello mentre a dirigere il Coro e l’Orchestra del Teatro La Fenice sara’ Francesco Ivan Ciampa. Cast composto da Maxim Mironov nella parte del Conte di Almaviva, Omar Montanari sara’ Bartolo e Laura Polverelli Rosina. Figaro sara’ Julian Kim, Don Basilio Andrea Patucelli, Fiorello Matteo Ferrara e Berta Giovanna Donadini.

TEATRO SAN CARLO DI NAPOLI – “La Traviata” di Giuseppe Verdi: sara’ una Traviata particolarmente preziosa, quella allestita dal Teatro di San Carlo, per la regia di Lorenzo Amato, diretta da Stefano Ranzani, in scena da venerdi’ scorso. Oltre all’originalita’ della chiave di lettura adottata dal regista, l’opera avra’ una messa in scena che richiama direttamente la piu’ alta tradizione pittorica ottocentesca: le scene di Ezio Frigerio sono interamente dipinte a mano, realizzate dai Laboratori artistici del San Carlo. lI cast vedra’ alternarsi nel ruolo di Violetta Vale’ry Maria Mudryak, kazaka classe 1994, gia’ Violetta al San Carlo nella stagione 2016-17 e Francesca Dotto, recentemente sul palcoscenico dell’Opera di Roma per “La Traviata” firmata da Sofia Coppola. Le rappresentazioni proseguiranno fino al 5 ottobre.