Nella foto i rilievi sulla scena dell'omicidio di Antonio Volpe
Nella foto i rilievi sulla scena dell'omicidio di Antonio Volpe, avvenuto in Via Leopardi lo scorso 15 marzo

ALTA TENSIONE NELL’AREA OCCIDENTALE Il 77enne Antonio Volpe ucciso nel tardo pomeriggio di ieri

Del settantasettenne Antonio Volpe, ucciso nel tardo pomeriggio di ieri in Via Leopardi a Fuorigrotta (con sei colpi di pistola), parla anche l’ex esponente del clan Cutolo del Rione Traiano, Gennaro Carra (poi passato a collaborare con la giustizia). Carra, attraverso le sue dichiarazioni – riportate lo scorso ottobre dal quotidiano Il Roma – inquadra Volpe all’interno del clan Cesi. «Le attività, comprese le bancarelle, pagano due volte il pizzo, e gli introiti sono spartiti tra due clan», ha raccontato l’ex boss Carra ai pm che lo hanno interrogato.

A Fuorigrotta, dal 2015, ha spiegato il pentito, ci sono due cosche che si spartiscono il controllo delle attività illecite, quella degli Iadonisi, e quella di Cesi, ex affiliato proprio degli Iadonisi. Via Leopardi, dove si trova il basso in cui viveva Volpe, sarebbe sotto il controllo dei Cesi.

ad
Riproduzione Riservata