Mario Cerciello Rega

Raggiunti da avviso di conclusione indagini

Omicidio del brigadiere Mario Cerciello Rega, avvenuto a fine luglio a Roma. Verso il processo tre carabinieri, Fabio Manganaro, Silvio Pellegrini e Sandro Ottaviani. Chiuse le indagini a carico di Manganaro, accusato di misura di rigore non consentita dalla legge per aver legato il giovane americano, Gabriel Christian Natale Hjorth (uno dei due arrestati per l’omicidio Cerciello). La foto di Hjorth con le mani legate dietro la schiena e la benda sugli occhi ha fatto il giro del mondo. Pellegrini, invece è ritenuto l’autore della foto, poi diffusa su gruppi WhatsApp, l’ipotesi di reato nei suoi confronti è di abuso d’ufficio e rivelazione di informazioni ancora coperte dal segreto. Infine, Sandro Ottaviani, ex comandante della stazione Farnese, risponde di falso. Nei confronti dei tre è arrivato l’avviso di conclusione indagini.