Il padrino di Scampia è al vertice della cosca Amato-Pagano
Il boss degli Scissionisti, Cesare Pagano

Tra gli indagati per il delitto del 2005, c’è anche il boss Cesare Pagano

Niente misura cautelare per un gruppo nutrito di Scissionisti, tra cui spicca il nome del boss Cesare Pagano. Nessuna misura cautelare emessa per l’omicidio di Luigi Barretta, consumatosi, nell’ambito di una epurazione interna, a maggio del 2005. Il Riesame, nei giorni scorsi, ha respinto l’istanza dei pm, che avevano chiesto la misura cautelare nei confronti di Cesare Pagano; Carmine Amato; Ciro Caiazza; Lucio Carriola; Vincenzo Notturno; Carmine Pagano; Salvatore Roselli. I sette furono iscritti nel registro degli indagati, nel 2019. La notizia è stata riportata dal quotidiano Il Roma.

Riproduzione Riservata