La Galleria Laziale di Napoli cambierà nome. A decidere il nuovo toponimo saranno i cittadini napoletani attraverso una consultazione popolare, decisa su proposta dell’assessore titolare della delega alla Toponomastica Alessandra Clemente.
La Galleria Laziale collega il quartiere flegreo di Fuorigrotta, in particolare viale Giulio Cesare e via Fuorigrotta, con piazza Sannazaro, a pochi passi dal mare di Mergellina, e prende il nome dalla Società Edilizia Laziale che la realizzò nei primi decenni del Novecento.

L'assessore comunale ai Giovani, Alessandra Clemente
L’assessore comunale Alessandra Clemente

Il nuovo nome, a differenza di quello attuale, sarà direttamente ispirato alla città.
Tre le ipotesi che saranno poste al vaglio della cittadinanza: Galleria Napoletana, Galleria Partenopea e Galleria Flegrea. La Commissione Toponomastica ha inoltre deciso l’attribuzione di alcuni nuovi toponimi cittadini: a Nanni Loi, regista del film “Le Quattro Giornate di Napoli”, sarà intitolata un’area di circolazione da individuare mentre a Nunzio Gallo, popolare artista napoletano, sarà intitolata, su proposta del Consiglio della Seconda Municipalità, una strada nella zona della Pignasecca. Alla famiglia di Aurelio Grossi, che subì dure persecuzioni dal regime fascista, sarà assegnato un nuovo toponimo.

ad