sabato, Agosto 13, 2022
HomeNotizie di AttualitàNuova sfida per Giuseppe Morsillo: nominato presidente del Marscenter

Nuova sfida per Giuseppe Morsillo: nominato presidente del Marscenter

L’ingegnere, dopo il Cira, guiderà la storica società aerospaziale napoletana

Il Marscenter di Napoli ha un nuovo presidente. Questa mattina, durante un’assemblea, la società aerospaziale napoletana ha conferito il prestigioso incarico all’ingegner Giuseppe Morsillo che da poco ha lasciato lo stesso incarico al Centro di ricerche aerospaziali di Capua, dove ha ottenuto notevoli risultati come l’equilibrio di bilancio non facilmente raggiungibile viste le condizioni di partenza. Grazie anche al suo lavoro, nel corso del tempo la credibilità internazionale del centro di ricerca casertano è lievitata a dismisura e tanti sono stati i progetti avviati. Per citarne qualcuno, sotto la sua guida, sono stati avviati i lavori sui ‘droni-dirigibile’ per restare mesi nella stratosfera alla futura capsula spaziale europea Space Rider. Senza dimenticare i razzi riutilizzabili e i nuovi materiali per le colonie lunari.

Oltre al Cira, il 62enne napoletano vanta un curriculum di assoluto rilievo con importanti incarichi sia presso l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), in qualità di responsabile di strategie, relazioni nazionali e internazionali, presidente di ELV, delegato nazionale al Council ESA sia presso l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), in qualità di Direttore Finanze, Controllo e Tecnologie dell’Informazione. Inoltre è stato vicepresidente di ESRE (Association of European Space Research Establishments) e consigliere di amministrazione di AIAD, l’associazione nazionale delle industrie aerospaziali e difesa.

Giuseppe Morsillo: «Marscenter è una promettente finestra sul futuro»

«Il Marscenter – commenta Giuseppe Morsillo – è al tempo stesso un apprezzato marchio storico del territorio ed una promettente finestra sul futuro. Il Marscenter sarà sviluppato su due assi strategici: la valorizzazione delle competenze del territorio in cooperazione su scala globale, al fine di ampliare la frontiera delle conoscenze, e il panorama delle relative applicazioni e ricadute, stimolo e capitalizzazione delle opportunità di innovazione. Operazione che consente la fertilizzazione incrociata di competenze fra discipline distinte, in grado di avvalersi di ogni occasione di ricerca e sperimentazione in ambiente microgravitazionale»

Gli investimenti futuri nel settore

Una nuova importante sfida in un settore in piena espansione dunque. Nei prossimi anni, anche grazie al pnrr, sul settore aerospaziale l’Italia ha previsto ingenti investimenti. «Siamo riusciti a raddoppiare l’investimento italiano nel settore spazio. Un investimento totale di 4,6 miliardi che ci consente oggi di imprimere una nuova ambizione strategica italiana sullo spazio» ha affermato il ministro dell’Innovazione tecnologica, Vittorio Colao.

E in questo ambito la Campania può giocare un ruolo fondamentale visto la sua lunga esperienza con le tante aziende private attive nel campo e ricche di professionalità e successi. Proprio da Napoli Est, sede del Marscenter, gli scienziati progettarono e gestirono direttamente esperimenti a bordo di piattaforme spaziali quali lo SpaceLab, SpaceHab, MIR e la Stazione Spaziale Internazionale. Giuseppe Morsillo raccoglierà il testimone da Marcello Spagnulo, esperto di politiche internazionali dello spazio, scrittore e autore di testi sullo spazio, e già manager spaziale di importanti aziende nazionali.

Leggi anche...

- Advertisement -