venerdì, Agosto 12, 2022
HomeDiego Armando Maradona«Non vi furono cattive cure mediche, Maradona morì per un infarto»

«Non vi furono cattive cure mediche, Maradona morì per un infarto»

IL GIALLO Le dichiarazioni di Julio Rivas, legale difensore del neurochirurgo Leopoldo Luque

«Non vi furono cattive cure mediche, aspettiamo serenamente che venga depositata a marzo, la perizia, che confermerà, come emerso dall’autopsia, che Maradona morì per un infarto che lo colse durante la notte». Parola di Julio Rivas, legale difensore del neurochirurgo Leopoldo Luque, il medico più vicino all’asso argentino scomparso lo scorso 25 novembre. A Luque, spiega Rivas, sono stati notificati i suoi diritti in relazione al reato di omicidio colposo, ma non è stato ancora accusato dalla Procura, di alcun reato.

Luque è stato il medico più vicino a Maradona fino a quando D10S ha lasciato la clinica Olivos (dove era stato sottoposto all’operazione al cervello), ed  è stato trasferito in una casa di Tigre. Nel corso dell’intervista resa al quotidiano Il Mattino, Julio Rivas ha tenuto pure a sottolineare che il suo cliente vide l’«amico» Maradona solo per togliergli i punti, e che furono le figlie di Diego a decidere rispetto alle modalità di cura del padre.

Leggi anche...

- Advertisement -