La piccola Noemi è ricoverata all'ospedale Santobono: sta lentamente migliorando
La piccola Noemi, ferita nella sparatoria in Piazza Nazionale avvenuta il 3 maggio del 2019

Stessa scelta effettuata dai familiari della piccola Noemi, dalla nonna della bimba e da Libera. Il processo vede alla sbarra i fratelli Del Re

Anche il Comune di Napoli, che ieri era rappresentato in aula dall’assessore Alessandra Clemente, ha presentato istanza di costituzione di parte civile nel processo che vede alla sbarra i fratelli Armando e Antonio Del Re, accusati di tre tentati omicidi: quelli nei confronti di Salvatore Nurcaro (il vero obiettivo del raid); della piccola Noemi; e della nonna della bimba. Il blitz a suon di pallottole si registrò il 3 naggio scorso in Piazza Nazionale. Il Comune di Napoli ha presentato istanza di costituzione di parte civile per offesa all’immagine della città, danni al turismo, attacco alla serenità dei cittadini, e conseguenti freni agli investimenti e all’economia nel capoluogo partenopeo. La richiesta di costituirsi parte civile è stata avanzata  anche dai familiari di Noemi, dalla nonna della bimba e da Libera. Mentre non l’ha presentata Salvatore Nurcaro (attualmente agli arresti per motivi di droga).