I contatti tra vesuviani e calabresi per imbastire un traffico di droga sull'asse Poggiomarino-Gioia Tauro (nella foto di repertorio, un sequestro di cocaina)

Sono stati sgominati dalla Guardia di Finanza, entrata in azione oggi con 200 militari

Questi i nomi dei destinatari delle misure cautelari emesse dal gip di Napoli su richiesta della Dda, nell’ambito di una indagine della Guardia di Finanza, entrata in azione oggi con 200 militari (tra Gico e Nucleo di Polizia Economico Finanziaria) che ha consentito di sgominare tre gruppi di narcotrafficanti con basi operative a Torre Annunziata, e nei quartieri napoletani di Scampia e Secondigliano.

Le misure cautelari in carcere riguardano:

ad

Agatino Bonaccorsi, nato a Catania il 21 novembre 1957;

Adolfo Dannier, nato a Napoli il 27 novembre 1969;

Tullio Dannier, nato a Somma Vesuviana il 24 marzo 1948;

Geremia Esposito, nato a Napoli l’11 dicembre 1959;

Vincenzo Esposito, nato a Napoli il 31 agosto 1985;

Franco Genovese, nato a Torre Annunziata il 23 marzo 1961;

Armando Manzi, nato a Cicciano il 12 gennaio 1963;

Vincenzo Montella, nato a Torre del Greco il 13 maggio 1991;

Alessandro Parisi, nato a Napoli il 21 febbraio 1985.

Il gip ha invece disposto gli arresti domiciliari per:

Nunzio Aliberti, nato a Napoli il 20 luglio 1976;

Carlo Cuccia, nato a Tradate (Varese) il 12 luglio 1980;

Salvatore D’Anna, nato a Napoli il 4 aprile 1984;

Giovanni Della Notte, nato a Napoli il 7 giugno 1976;

Raffaele Di Natale, nato a Napoli il 7 aprile 1970;

Aldovimino Genovese, nato a Pompei il 24 settembre 1971;

Savino Intagliatore, nato a Torre Annunziata l’11 dicembre 1970.

Uno dei destinatari è deceduto, altri tre sono al momento irreperibili.

Riproduzione Riservata