venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeNotizie di PoliticaNappi: «Non si può morire d'infarto nella sala d'attesa di un pronto...

Nappi: «Non si può morire d’infarto nella sala d’attesa di un pronto soccorso»

Tragedia all’ospedale di Castellammare

«Non si può morire di infarto in sala di attesa di un pronto soccorso. Eppure è successo nell’ospedale di Castellammare di Stabia a un uomo di 49 anni che ha dovuto aspettare di essere visitato perché il nosocomio era inaccessibile per un caso Covid, solo che quando è arrivato il suo turno era troppo tardi.

«Non è solo un caso di malasanità»

Questo non è solo un caso di malasanità su cui è stata aperta una inchiesta, questa è una morte annunciata. L’ospedale della città stabiese è in affanno a causa della chiusura del pronto soccorso di Vico Equense, chiusura disposta dal presidente De Luca che ogni giorno si sforza di ricordarci che la sanità campana funziona a meraviglia. È questo il miracolo di cui parla dai suoi canali social? In nome di questa ennesima tragedia chiederemo le dimissioni del direttore sanitario della Asl Napoli 3 Sud Giuseppe Russo e avanzeremo una interrogazione a De Luca, perché nel 2022, e oramai fuori dalla emergenza Covid, non si può morire così». Lo ha affermato Severino Nappi, consigliere regionale, capolista della Lega alla Camera dei deputati nel collegio Campania 1.

Articoli Correlati

- Advertisement -