Una rivoluzione più ampia o più ristretta, dipende dalle regole del mercato, da quel gioco tra domanda ed offerta che può cambiare gli scenari

di Stefano Esposito

Hysaj ha il contratto in scadenza tra circa dieci mesi e piace al Torino, Malcuit potrebbe ritrovare continuità alla Sampdoria, la vicenda Maksimovic è il fulmine a ciel sereno post Barcellona”.

ad

Come riporta il collega del Corriere del Mezzogiorno Ciro Troise: “la panchina al Camp Nou ha generato malumore, mettendo in discussione un rinnovo giunto quasi all’epilogo con un quadriennale a 2 milioni a stagione già pronto.

L’Everton, avendo incrociato il no del Lille per Gabriel Magalhães, si è fatto avanti per Maksimovic, il Napoli per il difensore serbo e Allan chiede una cinquantina di milioni.

Il fronte è già aperto, se dovesse partire anche Koulibaly (il Manchester City non ha ancora soddisfatto le richieste del Napoli), Giuntoli dovrebbe portare a casa un altro rinforzo per la difesa oltre Gabriel.

C’è un’intera squadra in bilico, undici giocatori dal futuro incerto perché anche in attacco ci sono vari profili con la valigia pronta.

Callejon ha già salutato, è protagonista di un derby di mercato tra Betis e Siviglia, oltre a Milik in uscita sono da sistemare Llorente, Ounas e Younes, offerto al Sassuolo più un investimento di 25 milioni di euro nell’affare Boga”