Le decisioni.

Sì della commissione Toponomastica del Comune di Napoli alla proposta del consigliere comunale Mario Coppeto di intitolare una strada – preferibilmente nel quartiere Arenella – ad Alighiero Noschese e di intitolare ai Beatles il giardino tra Via Maurizio De Vito Piscicelli e Via Edgardo Cortese (fronte Cinema Vittoria). Inoltre, su proposta dell’assessore Alessandra Clemente, sarà intitolata un’area di circolazione, da individuare preferibilmente nel quartiere Vomero, a Giuseppe Salvia (1943 1981) vicedirettore del carcere di Poggioreale ucciso dalla Nuova Camorra Organizzata.

Fabrizia Ramondino, importante figura dello scenario culturale della nostra città, scomparsa nel 2008 sarà ricordata, su proposta dell’Assessore Francesca Menna, con l’intitolazione di una strada o di altro luogo pubblico. La Commissione ha poi accolto la proposta del vice presidente del Consiglio comunale Fulvio Frezza di ricordare con l’intitolazione di una strada, tra Calata Capodichino e Via Falconieri, la figura di Don Raffaele Frezzetti, il sacerdote “dalle scarpe rotte“.

Altra decisione della Commissione, riunitasi a Palazzo San Giacomo, è stata quella di ricordare la figura di Elisa Chimenti, scrittrice, antropologa ed etnografa napoletana scomparsa nel 1969.