Il Napoli di Rino Gattuso sfida allo stadio Diego Armando Maradona il Crotone di Serse Cosmi nella 29ª giornata di Serie A

di Stefano Esposito

Azzurri quinti in classifica con 53 punti (17 V, 2N e 8S) con un distacco di 2 punti dalla zona Champions League, ma con una partita in meno.

ad

I calabresi occupano l’ultima posizione a quota 15 punti, con un cammino di 4 vittorie, 3 pareggi e 21 sconfitte

Napoli reduce da un pareggio e 3 vittorie consecutive nelle ultime 4 giornate di campionato.

Dopo i due grandi successi contro Milan e Roma fuori casa, senza subire reti e con i recuperi di Mertens ed Osimhen, gl iazzurri rilanciano le proprie ambizioni Champions.

Il Crotone ha rimediato tre sconfitte e una vittoria sul Torino nelle precedenti quattro partite del torneo.

Sarà il quinto confronto tra Napoli e Crotone in Serie A.
Gli azzurri hanno sempre vinto nei 5 precedenti

In vista della sfida al Crotone Rino Gattuso deve fare i conti con la squalifica di Koulibaly e gli infortuni di Demme e Ospina che limiteranno dunque le scelte del tecnico.

Nel 4-2-3-1 del Napoli spazio dunque a Meret tra i pali, con Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui in difesa.

Centrocampo formato dalla coppia Bakayoko-Fabian Ruiz.

Osimhen favorito su Dries Mertens, così come Politano è favorito su Lozano a destra e Lorenzo Insigne a sinistra.

Piotr Zielinski dovrebbe partire dal primo minuto, ma attenzione ad Elmas.

Pochi dubbi di formazione per Serse Cosmi.

Un paio di dubbi anche in casa Crotone

In porta Cordaz, linea difensiva formata da Djidji, Golemic, l’ex azzurro Luperto.

A centrocampo Pedro Pereira, Molina, Benali e Rispoli.

In attacco Messias agirà alle spalle dell’altro ex azzurro Adam Ounas e di Simy.

NAPOLI: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen

CROTONE: Cordaz; Djidji, Golemic, Luperto; Pereira, Messias, Molina, Benali, Rispoli; Ounas, Simy

Napoli-Crotone sarà diretta dal signor Antonio Di Martino, della sezione di Teramo.

Completano la designazione gli assistenti Baccini e Berti, il quarto uomo sarà Pezzuto.

Al VAR Abisso, mentre all’AVAR ecco Giallatini

Riproduzione Riservata