In rete il messicano, al primo gol al San Paolo.

Una pioggia di occasioni che lasciano a terra solo rabbia e rimpianti. E un punto che riesce solo a smuovere la classifica. Il Napoli non va oltre l’1-1 al San Paolo contro il Salisburgo, che si è mostrato ancora una volta avversario ostico, non riuscendo a concretizzare oltre una ventina di palle gol sprecate per imprecisione, fretta e carenza di aggresività proprio nell’ultimo tocco.

Il pareggio permette al Liverpool, vincente sul Genk, di scavalcare la squadra di Ancelotti in classifica e lasciando per i partenopei ancora aperto il discorso qualificazione. Il Napoli si è subito fatto del male subendo un rigore all’undicesimo per atterramento dl coreano Hwang da parte di Koulibaly e riuscendo solo nel finale dle primo tempo di raddrizzare l’incontro con Lozano. Nella ripresa altre occasioni, soprattutto con Insigne, ma senza trovare la rete della vittoria.