La conferenza stampa.

Testa al Brescia. Domani sera anticipo di campionato per il Napoli di Gattuso. Il pericolo è che si possa pensare alla partita di martedì prossimo quando al San Paolo arriverà il Barcellona di Leo Messi. “Fino a martedì – dice il tecnico del Napoli – c’è tempo per pensarci, la priorità è domani, giocherà la squadra migliore, pensiamo solo alla partita con il Brescia perché il Napoli con le piccole ha perso 20 punti”. Partita difficilissima per Gattuso: “Domani sarà come a Cagliari, troveremo una squadra avvelenata, il Brescia mezz’ora dopo la fine del match con la Juve già parlava di coltello tra i denti per il Napoli. Ci sarà da battagliare come avversario e anche come ambiente”.

“Se mi dicessero di scegliere tra battere il Barcellona o qualificarmi per la prossima Europa League, non ho esitazioni a dirvi che scelgo quest’ultima”. Con Allan tutto rientrato. “Si è allenato bene, avevo detto che non portavo rancore. Milik anche è rientrato. Ghoulam sta lavorando con maggiore continuità, spero di vederlo come l’ho visto nelle ultime due settimane. Gli manca ancora qualcosa ma sta facendo un percorso importante”. Sul litigio con Allan ha aggiunto: “E’ un giocatore come tutti gli altri, io pretendo il massimo impegno e lui non me l`aveva dato. Io non porto rancore, ci siamo parlati faccia a faccia e ho visto un grande professionista a disposizione della squadra”.

ad

I convocati.

Gattuso ha convocato 22 giocatori per la sfida di domani in casa del Brescia. Out Llorente che non si e’ allenato per sintomi influenzali, Koulibaly che ha svolto lavoro personalizzato in palestra e Malcuit (piscina per lui). Questa la lista: Portieri: Karnezis, Meret, Ospina. Difensori: Di Lorenzo, Ghoulam, Hysaj, Luperto, Maksimovic, Manolas, Mario Rui. Centrocampisti: Allan, Demme, Elmas, Fabian Ruiz, Lobotka, Zielinski. Attaccanti: Callejon, Insigne, Lozano, Mertens, Milik, Politano.