Una partita che comincia male e termina peggio.

Funziona la cura Iachini, non ancora quella Gattuso. La Fiorentina espugna il San Paolo di Napoli con un secco 2-0 nell’anticipo della 20/a giornata di Serie A e aggancia proprio i campani e l’Udinese al 12esimo posto in classifica con 24 punti. Un gol per tempo per i viola, Chiesa sblocca il risultato al 27′. Vlahovic firma il raddoppio al 75′. Terzo gol stagionale per Chiesa, a secco dallo scorso 27 ottobre. Quarto centro per Vlahovic, sempre micidiale quando entra dalla panchina. Secondo vittoria di fila per la Fiorentina. Nel Napoli esordio non proprio brillante di Demme. La squadra di Gattuso incassa la terza sconfitta consecutiva, la seconda in casa, ed esce dal San Paolo fra i fischi dei propri tifosi. E domenica prossima arriva la Juve del grande ex Sarri.

Le dichiarazioni di Gattuso: prestazione imbarazzante

“Dobbiamo chiedere scusa ai tifosi perche’ la prestazione e’ stata imbarazzante. Oggi c’e’ stata una grande involuzione rispetto alle ultime partite e siamo stati inguardabili”. Non usa mezzi termini Gennaro Gattuso per commentare la sconfitta del suo Napoli per 2-0 contro la Fiorentina. Decidono le reti di Chiesa e Vlahovic e al fischio finale al San Paolo esplode la contestazione: “L’ambiente non e’ un alibi – ha spiegato il tecnico partenopeo ai microfoni di Dazn – Siamo dei privilegiati per il lavoro che facciamo e il primo responsabile sono io. Dobbiamo analizzare quel che non funziona perche’ stiamo toccando il fondo e non possiamo continuare cosi’. La squadra non ha un’anima ed e’ senza anima, oggi mi aspettavo una grande prestazione e sono rimasto deluso”.

Poi la conclusione: “Dobbiamo recuperare i giocatori infortunati anche se la situazione dell’infermeria non deve essere un alibi. Dobbiamo lavorare e trovare nuove soluzioni, soprattutto sul reparto offensivo”. Ai microfoni di Sky Sport il tecnico azzurro ha aggiunto: “Abbiamo sbagliato tutto, sono preoccupato perche’ siamo sprofondati. Sapevo che sarebbe stato difficile, a me piacciono le sfide complicate, io ci metto la faccia ma dobbiamo capire cosa sta succedendo”.

E la conseguenza della sconfitta è ancora una volta il ritiro. La decisione e’ stata comunicata da Gennaro Gattuso dopo la sconfitta per 2-0 contro la Fiorentina al San Paolo. “La squadra ha preso questa scelta – ha spiegato il tecnico partenopeo ai microfoni di Sky Sport – Non possiamo sottovalutare nulla e dobbiamo guardarci in faccia e stare insieme. Dobbiamo andare alla ricerca di soluzioni perche’ stiamo rischiando e giocando col fuoco. Non basta quel che stiamo facendo”, ha concluso.