I carabinieri che stanno indagando sull’accaduto, dopo una prima ricostruzione della vicenda, con il supporto delle immagini delle telecamere del servizio di video sorveglianza cittadino e di quelli di alcuni esercizi privati in zona, hanno individuato almeno quattro persone in sella a due moto esplodere dei colpi di pistola per colpire un obiettivo fallito o per effettuare una stesa.

I colpi però sono stati esplosi ad altezza uomo e pertanto si pensa ad un agguato fallito, con una delle moto che rincorreva l’altra.

Due proiettili si sono conficcati nello sportello dell’auto di due operai della Italgas in via De Matha mentre altre tre calibro 9 sono stati ritrovati per terra. Per fortuna i due operai ne sono usciti illesi da questa vicenda.

Ora gli investigatori stanno cercando di capire chi fosse l’obiettivo dei killer.