I tre napoletani scomparsi in Messico

“Mantenere l’attenzione pubblica” sul caso dei tre italiani scomparsi in Messico. Con questo obiettivo gli eurodeputati del Pd Andrea Cozzolino e Pina Picierno hanno organizzato oggi a Strasburgo una conferenza stampa con Francesco Russo, figlio e fratello di due dei rapiti, e Claudio Falleti, legale dei tre.

Una foto di Raffaele Russo sparito in Messico

I due eurodeputati, attivatisi già all’indomani della scomparsa dei napoletani con due interrogazioni parlamentari alla Commissione Ue, hanno oggi reclamato, parole di Cozzolino, “una piena cooperazione tra la procura di Napoli e quelle messicane” e quindi chiesto che la questione pesi sulla chiusura dell’accordo commerciale Ue-Messico. “Siamo alla stretta finale dei negoziati – ha affermato ancora Cozzolino – ma fare un accordo vuol dire in primis condividere valori” e “se non c’è chiarezza” sulla questione dei tre napoletani, “ci adopereremo con i nostri colleghi” al momento della ratifica da parte del Parlamento Ue.

ad
Una foto tratta da Facebook dei tre – nonno, figlio e nipote – a cena in Messico

“I familiari non sono soli – ha insistito Picierno – siamo qui al vostro fianco per pretendere che vanga fatta piena luce e fatta verità su una vicenda che mantiene contorni indefiniti se non oscuri”. Francesco Russo ha chiesto che Italia ed Ue “facciano luce su chi ha comprato” la sua famiglia, ed il legale Falleti l’impegno a fare pressioni sul Messico perché acceleri le indagini e metta a disposizione anche degli inquirenti napoletani le informazioni fin qui raccolte.

Riproduzione Riservata