lunedì, Dicembre 6, 2021
HomeCulturaMuseo Totò, Daniele: «Prossimo passo è salvare casa sua»

Museo Totò, Daniele: «Prossimo passo è salvare casa sua»

Il Mic concede il via libera. L’esponente della fondazione Di Vittorio: «Sarà un luogo di aggregazione e di attrattiva turistica: si utilizzino i fondi del Pnrr»

«Pochi giorni fa il ministro della Cultura Dario Franceschini ha finalmente detto che il Museo di Totò si farà, bene. Intanto però la casa dove è nato e cresciuto il ‘Principe della risata’, alla Sanità, in via Santa Maria Antesaecula, versa in condizioni pietose, nonostante sia affollata di turisti». Lo afferma Gianluca Daniele, responsabile del progetto Mezzogiorno e Politiche Culturali della Fondazione Di Vittorio (istituto di ricerca della Cgil).

«Un luogo – prosegue Daniele – che potrebbe diventare un’attrattiva turistica, ma che insiste in un palazzo fatiscente e che presenta gravi problemi di staticità. Si parla tanto di cultura, le istituzioni facciano qualcosa». Daniele poi lancia una proposta: «Si potrebbe anche fare in modo di creare un link tra il Museo e Casa Totò, magari con un solo ticket. Questo permetterebbe ai turisti di visitare entrambi i luoghi e addentrarsi così nel quartiere Sanità. Un’occasione anche per i commercianti della zona». «Adesso però si passi dalle parole ai fatti e si utilizzino i fondi del Pnrr per rilanciare la cultura e il turismo in questa città», conclude il responsabile del progetto Mezzogiorno e Politiche Culturali della Fondazione Di Vittorio.

Leggi anche...

- Advertisement -