domenica, Dicembre 5, 2021
HomeNotizie di CronacaMurale Ugo Russo: scontro tra comitati a difesa e pro cancellazione

Murale Ugo Russo: scontro tra comitati a difesa e pro cancellazione

Al gruppo di artisti, scrittori e politici che si battono affinché la gigantografia resti fa da contraltare quello di storici ed editori

Due comitati strutturati per portare avanti le loro convinzioni sul murale di Ugo Russo, il rapinatore ucciso a quindici anni mentre stava portando a termine un colpo. In memoria di Ugo Russo è stato allestito un altarino ed è stata realizzata una gigantografia. Politica e opinione pubblica spaccata a Napoli, c’è chi difende il dipinto (come alcuni scrittori e artisti), e chi, nel rispetto di quanto hanno chiesto il pg Riello e il prefetto Valentini, ne chiedono la cancellazione.

Il comitato Verità e Giustizia per Ugo Russo ha indetto una manifestazione in Piazza Salvo D’Acquisto (Piazza Carità) per il prossimo 27 febbraio. Nel frattempo, però è nato, come scrivevamo in apertura di pezzo, un contro-comitato (quello pro cancellazione della gigantografia che campeggia sul muro di Piazzetta Parrocchiella, ndr) al quale aderiscono – riporta la Repubblica -, lo storico dell’arte e dell’architettura Cesare De Seta, la storica Renata Di Lorenzo, l’astrofisico Massimo Capaccioli, l’architetto Gerardo Mazziotti, gli editori Marzio Grimaldi e Alfredo Mazzei e Luigi Iavarone, Fortuna Longobardi, Stefania Brancaccio.

Leggi anche...

- Advertisement -