L'isola Ocean Cay della Msc

di Giancarlo Tommasone

Fermi tutti, scendono in campo le compagnie armatoriali. E gli utili sono di tutto rispetto. Stiamo parlando del gruppo Grimaldi e di Msc Crociere. Per quanto riguarda l’azienda guidata da Manuel Grimaldi, quest’anno l’amministratore delegato si prepara ad approvare i risultati del 2017, che toccheranno un fatturato di poco meno di tre miliardi di euro e un utile di 300 milioni.

ad

Il trend continua a crescere e ad essere
più che positivo, se andiamo a vedere, ad esempio, i risultati raggiunti nel 2016 (2,7 miliardi di ricavi e 286 milioni di utile netto generato). In base a tale forza economica, il gruppo armatoriale partenopeo ha annunciato l’avvio di un nuovo piano di investimenti da mezzo miliardo di euro

Manuel Grimaldi

E’ stato infatti siglato l’accordo per un ordine da oltre 400 milioni milioni di dollari per nuove sei unità ro-ro (termine inglese per indicare una nave-traghetto), da costruire presso il cantiere cinese Jinling. Ma a ciò va aggiunto l’acquisto del traghetto Cartour Gamma (da Ttt lines per 50 milioni di euro) e di altri due traghetti (investimento da cento milioni).

Grimaldi alla ricerca di mille marittimi italiani

Per l’impiego di personale  a bordo, il patron di Grimaldi ha pure annunciato che si è alla ricerca non più di 500, ma di mille marittimi italiani, dopo «gli ultimi acquisti importanti» effettuati dal gruppo. E’ normale che prima di portare in porto operazioni del genere, Grimaldi dovrà trovare finanziamenti bancari. Dopo aver ottenuto dalla Bei un finanziamento da 200 milioni, a breve saranno intavolate trattative con istituti di credito per far fronte ai nuovi investimenti. Le cui consegne inizieranno nel 2020.

Msc compra un’isola artificiale alle Bahamas

E mentre il gruppo armatoriale viaggia a gonfie vele, Msc Crociere, il colosso navale svizzero, quello fondato da Gianluigi Aponte, punta ad acquistare l’isola artificiale di Ocean Cay che si trova nell’arcipelago delle Bahamas. Anche in questo caso scenderanno in campo le banche. Il costo totale dell’operazione è di 170 milioni di euro.

L’intervento delle banche

Banca Deposiiti e Prestiti (attraverso la Sace, società specializzata nel settore assicurativo-finanziario) e l’omologa Bpi France, erogheranno 155,6 milioni di euro per il nuovo terminal privato a Ocean Cay. Per lo sviluppo del progetto relativo all’isola, Bpi erogherà 100 milioni, Bdp i restanti 55,6 milioni. Tornando agli utili, andando a guardare il bilancio 2017 del gruppo Msc Crociere, si apprende che la compagnia crocieristica ha chiuso l’esercizio 2017 con 2,3 miliardi di ricavi e 300 milioni di utili.