Il patron di Msc, Gianluigi Aponte

di Giancarlo Tommasone

Banca Carige ha dato il via libera per l’operazione che vede protagonisti due gruppi armatoriali, quello genovese,Messina, e la Msc del sorrentino Gianluigi Aponte. Il credito vantato dalla banca, nei confronti di Messina, è di 450 milioni di euro, il piano concordato prevede il rientro entro il 2032.

ad

A questo punto entra in gioco Msc
che acquisirà il 49% del gruppo ligure

La firma del pre-accordo tra le parti (come riportato da Il Secolo XIX) si potrebbe già avere questa settimana. Naturalmente fatti salvi gli adempimenti che riguardano la vigilanza bancaria e gli altri istituti creditori di Messina. Ennesima operazione, dunque, quella che si profila, tra il gruppo genovese ed Msc, dopo l’attività di sinergia che si sta registrando tra le due aziende a Napoli e su alcune linee in Tunisia. Il destino della Msc, nel frattempo, continua a incrociarsi con la Liguria. Al centro della vicenda, questa volta, l’ex presidente del porto di Genova, Luigi Merlo. Da alcune settimane, quest’ultimo non è più dirigente del gruppo armatoriale Msc.

Luigi Merlo

La Liguria continua ad essere nel destino
del gruppo armatoriale di Gianluigi Aponte

Merlo, già assessore ligure ai Trasporti, era approdato alla compagnia di Aponte a gennaio del 2017, poco dopo la fine della sua esperienza ministeriale al fianco di Delrio. La circostanza relativa all’incarico alla Msc era finita, però, sotto la lente dell’Anticorruzione di Raffaele Cantone. L’Anac ha censurato l’incarico. In attesa del ricorso presentato, Msc in accordo con Merlo, ha deciso di interrompere il rapporto di collaborazione esistente tra l’ex dirigente e il gruppo armatoriale. In questi giorni la vicenda è tornata d’attualità. A piazzarla di nuovo sotto i riflettori, il portavoce del M5S in Regione Liguria, Alice Salvatore.

La consigliera pentastellata della Liguria, Alice Salvatore
ha chiesto di accedere agli atti relativi ai rapporti tra Luigi Merlo
(ex presidente dell’Authority di Genova) e la Msc

La consigliera pentastellata ha depositato presso l’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale, una richiesta di accesso agli atti riguardanti i rapporti tra Luigi Merlo e il colosso armatoriale. Salvatore ha chiesto di poter «visionare» anche  gli incartamenti relativi all’assunzione dell’ex presidente dell’Authority di Genova da parte di Msc e l’eventuale comunicazione dello stesso Merlo all’autorità portuale, circa la sua nuova situazione contrattuale.

Alice Salvatore insieme al comico genovese Beppe Grillo

La portavoce del M5S in Regione ha chiesto inoltre di accedere agli atti che accertino lo scioglimento dei rapporti anche tra l’Authority e la Msc; in particolare gli atti dell’ampliamento del terminal di Calata Bettolo (nel porto di Genova), che furono stipulati proprio con Luigi Merlo.

Riproduzione Riservata