martedì, Dicembre 6, 2022
HomeNotizie di AttualitàI matrimoni «combinati» delle donne etrusche in Campania

I matrimoni «combinati» delle donne etrusche in Campania

Come vissero gli Etruschi della Campania? In che cosa erano diversi dai loro omologhi toscani? Le donne ebbero la stessa importanza? A queste e molte altre domande risponderà la mostra del Museo Archeologico Nazionale di Napoli dal titolo “Etruschi in Campania, una vicenda straordinaria”, presentata in anteprima nazionale a TourismA, il salone internazionale dell’archeologia e turismo culturale in corso al palazzo dei congressi di Firenze.

L’esposizione che aprirà i battenti a Napoli il prossimo 19 giugno presenta straordinari capolavori etruschi facendo luce in maniera sintetica della presenza di questo popolo al sud, da sempre ritenuta marginale rispetto alla toscana al Lazio all’Emilia. “I tantissimi reperti che tornano alla luce dai depositi del Mann ma anche dai musei stranieri e campani – ha spiegato il direttore del Museo Paolo Giulierinidimostrano che tra IX e il VI secolo a.C. in Campania ci fu una forte componente etrusca con costumi e tradizioni che si ritrovano nel Granducato. Un’alternativa culturale alla dominante greca che si ritrova anche nel ruolo delle donne etrusche di combinare matrimoni ‘misti’ tra le loro oligarchie e quelle dei popoli locali”.

Articoli Correlati

- Advertisement -