Alessandra Mastronardi

Esprime orgoglio per il cinema campano, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca. «Siamo doppiamente orgogliosi per l’importante presenza, anche quest’anno, di film campani e per la scelta come madrina dell’attrice napoletana Alessandra Mastronardi, icona di bellezza e bravura per il cinema italiano». Così si è espresso il governatore, riferendosi alle produzioni cinematografiche «made in Campania» che saranno protagoniste alla 76esima edizione della Mostra internazionale del Cinema di Venezia.

AIUTACI CON UN LIKE A MANTENERE
L’INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE

«Ben sette – ha ricordato una nota di Palazzo Santa Lucia – i titoli in concorso realizzati in Campania, di cui due selezionati nella sezione principale. Su tre film italiani in concorso, due sono ambientati a Napoli, ‘Il sindaco del Rione Sanità’ di Mario Martone e il ‘Martin Eden’ di Pietro Marcello, entrambi realizzati con il contributo della Regione Campania attraverso la legge regionale Piano Cinema 2017​ e con il supporto organizzativo della Film Commission Regione Campania. Prodotto con il contributo della Legge Cinema Campania anche ‘5 è il numero perfetto’ di Igort , nella sezione ‘Giornate degli autori’ in anteprima domani sera al Lido di Venezia. Ambientato a Napoli anche ‘Nevia’ di Nunzia De Stefano​ in concorso nella sezione ‘Orizzonti’».

Le altre produzioni ‘made in Campania’, ha aggiunto la Regione, «sono ‘Citizen Rosi’ di Didi Gnocchi e Carolina Rosi (Fuori concorso – non fiction); ‘Sufficiente’ di Maddalena Stornaiuolo, Antonio Ruocco (Giornate degli autori – Notti veneziane); ‘Veronica non sa fumare’ di Chiara Marotta (Settimana internazionale della critica)».