giovedì, Maggio 26, 2022
HomeNotizie di CronacaMorti dopo il vaccino in Campania, l'esito degli esami per scoprire la...

Morti dopo il vaccino in Campania, l’esito degli esami per scoprire la verità

Mentre è in corso l’istologico sui campioni di tessuto di Vincenzo Russo, bidello morto ad Afragola, si attende l’autopsia di Michele Quintiero, vigile urbano deceduto poche ore dopo l’iniezione.

I risultati dell’autopsia hanno sottolineato come non ci sia alcun nesso evidente tra la vaccinazione anti-covid e la morte del collaboratore scolastico di 58 anni di Afragola, Vincenzo Russo, ma sarà la comparazione con i risultati degli esami istologici, alla presenza dei periti nominati dalla Procura di Nola e di quelli nominati dal legale della famiglia Russo, l’avvocato Raffaella Iodice, sui campioni di tessuto prelevati a dare il responso finale ai suoi familiari. L’uomo è deceduto pochi giorni dopo la somministrazione della prima dose (del lotto AV6096) del vaccino AstraZeneca. I risultati dovranno spiegare le ragioni di alcune anomalie emerse dalle analisi del sangue eseguite al 58enne in ospedale, quali l’elevato valore dell’ematocrito e dei globuli bianchi.

Intanto, attendono di conoscere la verità anche i familiari di Michele Quintiero, vigile urbano di Vibonati, nel Salernitano, deceduto ieri sera a seguito di un malore. Il 62enne era rientrato a casa da un’ora e mezza circa, dopo essere stato presso l’ospedale di Sapri per l’inoculazione di una dose del vaccino anti-Covid Pfizer. Dopo aver ascoltato il medico che ha somministrato la dose, il responsabile del servizio vaccini e il medico curante del vigile urbano, i carabinieri hanno acquisito l’elenco dei pazienti a cui è stato somministrato il lotto. Circa 90 persone, per lo più anziani over 80, che, però, non sembrano riportare alcun disturbo.La Procura di Lagonegro ha disposto il sequestro della salma e incaricherà nelle prossime ore il medico legale per l’autopsia.

Il direttore sanitario dell’ospedale di Sapri, Rocco Calabrese, ha spiegato che “non è dimostrabile una relazione causale con la somministrazione del vaccino” e che il paziente “era affetto da patologie pregresse di natura metabolica e cardiocircolatoria”.

“In momenti come questi è davvero difficile esprimere con parole il grande vuoto che Michele Quintiero ha lasciato in ognuno di noi”, si legge sulla pagina ufficiale del Comune di Vibonati. “Michele non era solo un vigile urbano, ligio al suo dovere, ma era soprattutto un amico, una persona semplice, disponibile su cui si poteva sempre contare. Il suo sorriso contagioso e la sua umanità mancheranno a tutti noi e alla comunità intera. Questa Amministrazione proclamerà il lutto cittadino il giorno delle esequie, per esprimere il cordoglio per la scomparsa del caro Michele, come segno di vicinanza dell’intera comunità vibonatese a tutti i familiari”.

I legali della famiglia di Annamaria Mantile, la docente napoletana morta ad alcuni giorni di distanza dalla somministrazione di una dose di AstraZeneca, hanno richiesto, intanto, alla Procura di Napoli l’acquisizione della documentazione sui dati inerenti le controindicazioni emerse nel corso della fase sperimentale del vaccino.

Leggi anche...

- Advertisement -