Il padrino della Nco, Raffaele Cutoloè deceduto il 17 febbraio del 2021

Il camorrista di Ottaviano è deceduto ieri nel reparto ospedaliero del carcere di Parma

di Giancarlo Tommasone

Nemmeno il tempo di lasciare il mondo terreno che c’è già il primo mistero rispetto alla morte del boss Raffaele Cutolo, deceduto ieri, all’età di 79 anni nel reparto ospedaliero del carcere di Parma. I funerali sono stati affidati alla ditta dei fratelli Aprile di Ottaviano, che avranno il compito, naturalmente, anche di trasportare il feretro dalla città ducale al cimitero del paese vesuviano, dove la salma di Cutolo sarà inumata in una tomba di famiglia. C’è però la massima incertezza sulla data dei funerali, la salma, infatti, fanno sapere i responsabili della ditta di onoranze funebri , raggiunti telefonicamente da Stylo24, «è stata bloccata».

ad

Rispetto ai motivi della disposizione, non hanno saputo dire. Il blocco della salma potrebbe essere riconducibile o a problemi di natura organizzativa e burocratica, oppure all’apertura di un fascicolo da parte dei pm. Qualunque sia la ragione, c’è il primo mistero dopo la morte del camorrista di Ottaviano. Per quanto riguarda una data indicativa dei funerali, i responsabili della ditta Aprile hanno affermato che attendono notizie. «Se la situazione si sbloccherà potrebbero tenersi già domani, altrimenti bisognerà aspettare un po’ di giorni», dichiarano alla nostra testata.

Riproduzione Riservata