Caro Direttore,

dal Suo Giornale è stato dato ampio risalto a quanto succede nella Polizia Municipale, in particolare ad alcuni provvedimenti di trasferimento che hanno interessato tre Vigili che risultano tra quelli che hanno inoltrato una formale e sostanziale denuncia-querela all’Autorità Giudiziaria in cui chiedevano di procedere contro Ciro Esposito, Comandante della Polizia Municipale e Alessandra Clemente, Assessore ai Giovani e alle Politiche giovanili, per il reato di cui all’Art. 479 c.p. e per tutti gli altri la S.V. ravvedesse ravvisare nel caso di specie.

ad

Rilevato che il giorno 04 Settembre 2017, nel corso della seduta di Consiglio Comunale, dopo un lungo ed approfondito dibattito con numerosi interventi sia di Consiglieri di Opposizione che di Maggioranza, è emersa una sostanziale critica sulla vicenda riguardante la promozione di cinquanta Vigili, finita infatti dinanzi al TAR Campania per un ricorso presentato da coloro che non avrebbero i gradi.
Tutto ciò premesso: alla luce delle notizie pubblicate dal Suo Giornale ed anche su informazione degli interessati, si ritiene utile che venga predisposta la convocazione della Commissione Trasparenza e con l’intervento dell’Amministrazione Comunale nella persona del Comandante Ciro ESPOSITO e dell’Assessore Alessandra CLEMENTE, al fine di chiarire le ragioni dei provvedimenti di trasferimento subìto da almeno tre Vigili che risultano nell’elenco dei ricorrenti.

Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia, Vincenzo Moretto
Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Vincenzo Moretto

Ciò per rasserenare questa Commissione, gli stessi lavoratori e l’opinione pubblica sulla bontà dell’atto non riconducibile ad alcun risentimento e/o condotta repressiva nei confronti di chi ha ritenuto di far valere i propri diritti e quanto meno esprimere la propria opinione.

Riproduzione Riservata