mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeNotizie di SportMondiali di calcio in Qatar: i numeri di un'edizione da record

Mondiali di calcio in Qatar: i numeri di un’edizione da record

La Coppa del Mondo di quest’anno sarà l’edizione più ricca di sempre

Nonostante le tantissime polemiche che sono state sollevate intorno al Mondiale in Qatar, i numeri dal punto di vista economico restano assolutamente da record. Tra meno di un mese, tra le squadre considerate più o meno favorite da quelle che sono le scommesse sulla vincitrice dei Mondiali, scopriremo chi salirà sul tetto del mondo. Non è una novità il fatto che il calcio, praticamente da sempre, sia lo sport più ricco tra tutti, attorno al quale ruota un volume d’affari molto più elevato ed oneroso rispetto a qualsiasi altra disciplina. Ecco, in questo senso l’edizione corrente della Coppa del Mondo non funge da eccezione. 

Del resto, se famosi fondi d’investimento e grandissimi sceicchi ed imprenditori si sono interessati ad investire nel mondo del calcio, un motivo c’è. Si tratta, infatti, di uno sport in grado di generare un volume d’affari complessivo che tocca quota 45 miliardi di dollari all’anno. Che piaccia o meno, il calcio è sempre di più un business e il Mondiale svolto in Qatar ne è la palese dimostrazione.

Non a caso, quella di quest’anno sarà l’edizione più ricca di sempre, che per essere svolta nella seconda metà dell’anno ha bloccato temporaneamente qualsiasi manifestazione nazionale. Il Mondiale di calcio, del resto, è senza ombra di dubbio la manifestazione sportiva maggiormente in grado di incidere sul lato economico di un paese. Tanto per fare un esempio a noi caro, la vittoria da parte dell’Italia al Mondiale del 2006 portò ad un aumento del PIL poco oltre il 2%.

Coppa del Mondo in Qatar affare anche per la FIFA

La Coppa del Mondo in Qatar è un vero e proprio affare anche per la Federazione Internazionale di calcio, che vedrà delle entrate di gran lunga superiori rispetto a quelle registrate in occasione del Mondiale in Russia disputatosi nel 2018. A fronte dei 4,5 miliardi di euro incassati quell’anno, infatti, ci sono i 6,5 miliardi dell’anno corrente. Rispetto a quattro anni fa, inoltre, anche il montepremi è stato caratterizzato da un notevole incremento dal punto di vista economico, visto che si parla di circa 440 milioni di dollari. Secondo diversi studi, la manifestazione complessivamente muoverà più o meno 17 miliardi di dollari. In Qatar, inoltre, sono stati venduti più di 3 milioni di biglietti per le partite dell’evento, con un costo che varia dai 100 ai 1.100 dollari. 

Tornando al montepremi totale, i 440 milioni di dollari messi in palio verranno suddivisi in questa maniera: 42 milioni al campione, 30 al secondo classificato, 27 al terzo classificato, 25 al quarto classificato, 17 milioni per ogni squadra che partecipa ai quarti di finale, 13 milioni per ogni squadra che partecipa agli ottavi di finale e 9 milioni per ogni squadra che prende parte alla fase a gironi. Per coprire i costi legati alla preparazione, inoltre, la Federazione Internazionale di calcio ha concesso un bonus di 1,5 milioni di dollari ad ogni nazionale partecipante.

La stessa Federazione Internazionale di calcio, inoltre, ha stanziato un fondo economico di circa 209 milioni di dollari, i quali sono destinati a tutti i club che hanno visto i propri giocatori partire con la propria nazionale per la spedizione in Qatar. Ogni giorno di permanenza nella manifestazione, infatti, verrà risarcito con 10.000 dollari. Per quanto concerne la nostra Serie A, complessivamente sono 67 i calciatori che prendono parte alla Coppa del Mondo. La Juventus è la squadra con più tesserati impegnati (11), a seguire ci sono Milan ed Inter con 7.

Articoli Correlati

- Advertisement -