I cambiamenti frenetici e convulsi, di una società alla deriva (la crisi dei valori, la seduzione mediatica, il bisogno di apparire) che si oppone ancor più all’inadeguatezza delle Leggi, hanno dato impulso alla nascita della prima Associazione Culturale di diritto di tipo “multidisciplinare”.

La parola d’ordine è “sinergia” tra gruppi di competenza composti da professionisti specializzati per ogni settore, parti sociali e Associazioni di volontariato.

ad

Tra i gruppi di competenza il segretario dell’ Associazione, Avv. Roberta Foglia Manzillo ed i fondatori Avv. Sergio Pisani, Notaio Luca di Lorenzo ed il Commercialista Salvatore Tramontano, L ingegnere esperto informatico Raffaele Bisegna.

“Fronteggiare l’emergenza che la società sta vivendo – afferma il Presidente, avv. Cecilia Gargiulo – e le sfide imminenti dell’evoluzione/involuzione sociale è possibile soltanto attraverso un dialogo aperto e sincero tra professionisti, parti sociali ed istituzioni in modo da sviluppare, l’attuale sistema giuridico e professionale, verso un più attuale contesto sociale”.

Garantire, con ogni mezzo possibile, la tutela e la diffusione dei diritti fondamentali, quali la dignità, la libertà, l’uguaglianza, la solidarietà e la giustizia sono tra gli obiettivi principali dell’Associazione che nasce sul campo, tra gli ospedali, i tribunali, le associazioni, gli studi notarili, contabili, etc. Un “trait d’union” indispensabile che mette a confronto le diverse esperienze e che confluiscono in una sinergia-energia pronta ad essere liberata attraverso soluzioni giuridico-economiche, psicologiche e sociali in risposta all’ evoluzione/involuzione di una “società liquida” (Zygmunt Bauman).

Convegni e sessioni di studio saranno utili non solo a stimolare la riflessione su diverse ed attuali tematiche tecnico giuridiche, ma soprattutto all’individuazione di soluzioni che possano migliorare, “oltre il diritto” ed i disservizi, le condizioni di vita dei cittadini.

La multidisciplinarità e la sinergia un binomio necessario. Non a caso, Gennaro Regina, riprendendo una frase di Mark Zuckemberg, sottolinea che “Nessuno ce la fa da solo. Il segreto del successo è il team”.

Abbiamo tutti il diritto alla felicità e, l’artista napoletano, ha da sempre interpretato – attraverso le sue opere – questo fondamento settecentesco della Costituzione americana, ma ancor più, un grido di denuncia di una Napoli stanca di subire e di stare a guardare.

Gennaro Regina, oltre ad esporre i suoi vesuvi e le sue sculture, presenterà una nuova creazione. Inoltre, l’artista napoletano – per i bambini disagiati – ha preparato 100 calendari numerati e firmati

Il ricavato della mostra, sarà devoluto ai bambini del reparto oncologico del Policlinico di Napoli, a cui – di recente – sono stati rubati regali e addobbi natalizi, ma anche per sostenere programmi di recupero e d’inserimento sociale per i minori disagiati.

Tra i sostenitori dell’iniziativa, Villa Matilde e Galà.