ministro orlando

Un piano di assunzioni nella pubblica amministrazione e il tempo pieno nelle scuole. Sono le due proposte per il Sud lanciate a Napoli dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando, intervenuto a un incontro elettorale a sostegno di Marco Rossi Doria, candidato Pd nel collegio uninominale di Napoli San Lorenzo alla Camera.

Marco Rossi Doria
Marco Rossi Doria, candidato Pd nel collegio uninominale di Napoli San Lorenzo alla Camera

“Serve un reclutamento straordinario nella pubblica amministrazione perche’ credo che la disoccupazione intellettuale al Sud non possa essere risolta solo attendendo una ripresa economica. Serve un accesso nella pubblica amministrazione – sottolinea il Guardasigilli – che e’ la piu’ vecchia e meno scolarizzata d’Europa. Credo che 100mila unita’ da reclutare nella pubblica istruzione sia un obiettivo realizzabile e compatibile con le risorse disponibili”.

ad

Sulla scuola, Orlando propone “che in tutti gli istituti di ogni ordine e grado ci sia il tempo pieno generalizzato in tutto il Sud. E’ un tema che guada da vicino questo territorio e questa citta’ – riflette il ministro – cosi’ fortemente colpita da elementi di disgregazione sociale e familiare. Questo potra’ dare una mano alle famiglie sul fronte della sicurezza e a tutti i giovani del Sud, una delle risorse piu’ importanti del Paese”.

E pensare che la stessa proposta la fece, l’anno scorso, il governatore De Luca, e tutti – compreso Orlando – bocciarono la proposta o la ritennero improbabile. Ecco che cosa disse a LiraTv il 25 febbraio 2017 il governatore. «Ci sono tutte le ragioni per mettere in campo un grande piano per la Pubblica Amministrazione per 200 mila assunzioni, tutti giovani laureati. Cosa dobbiamo aspettare? Che l’emigrazione diventi un fiume? Ce la possiamo fare». «Il Sud – concluse De Luca – ha pagato un prezzo drammaticamente alto alla crisi e in qualche caso all’incapacita’ dei suoi amministratori».