I due dividono la stessa abitazione nel centro vesuviano

Litiga con la sorella, per futili motivi, prendendola a calci e continua a minacciarla anche davanti ai Carabinieri intervenuti a sedare la lite: un 39enne, con precedenti, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. L’episodio ieri sera a Ercolano (Napoli).

Da quanto si apprende, l’uomo ha avuto un litigio per futili motivi con la sorella nell’abitazione del centro vesuviano che dividono insieme e l’ha presa a calci. Lei, esasperata dai modi aggressivi, ha chiesto l’intervento dei Carabinieri al 112 e si è rifugiata in bagno per sottrarsi ad ulteriori violenze.

ad

Giunti sul posto, i militari della tenenza locale, hanno constatato che l’uomo continuava ad inveire e minacciare la sorella, sebbene anche loro fossero presenti. Il 31enne è stato bloccato e arrestato e successivamente condotto al carcere di Poggioreale in attesa di giudizio. La donna, visitata da personale medico dell’Ospedale Maresca di Torre del Greco ha riportato contusioni ad una mano ed è stata ritenuta guaribile in dieci giorni.