Precedenti allarmanti.

Domani il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, incontrerà il ministro dell’Interno, nell’ambito del coordinamento per la sicurezza dei giornalisti, al quale sottoporrà il caso dell’aggressione del giornalista Mimmo Rubio, schiaffeggiato oggi ad Arzano (Napoli) mentre era in via Napoli, nella cittadina alle porte del capoluogo, per un servizio da pubblicare sul sito Arzanonews. E’ quanto fanno sapere, con una nota, la Fnsi, il Sugc e l’Unci Campania. “In Campania, dove i giornalisti sotto scorta armata sono ben cinque, c’è una vera e propria emergenza per l’informazione”, si legge ancora nella nota.

Al giornalista Rubio, già in passato oggetto di altre aggressioni, “va la solidarietà e il sostegno del Sindacato dei giornalisti – conclude la nota – che è pronto ad affiancarlo in qualsiasi sede”.

ad

L’Ordine dei Giornalisti della Campania esprime solidarietà al giornalista Mimmo Rubio che ha denunciato di “essere stato schiaffeggiato oggi mentre stava realizzando un servizio ad Arzano”. L’Ordine auspica che “tutti i giornalisti siamo messi in condizione di mettere in condizione di poter lavorare in sicurezza”.

Al collega Mimmo Rubio anche la solidarietà di Stylo24.