lunedì, Dicembre 6, 2021
HomeNotizie di CronacaRaid a Miano: vetrina crivellata da colpi di pistola a Via Janfolla

Raid a Miano: vetrina crivellata da colpi di pistola a Via Janfolla

Miano, raid nel fortino del clan dei reduci dei Lo Russo, a pochi metri di distanza dalle loro abitazioni: cinque colpi di pistola contro la vetrina di un salone di parrucchiere da uomo.

Nuovo raid a Miano, alla periferia nord est di Napoli: un commando armato ha dato fuoco contro la vetrina di un negozio di parrucchiere. Nello storico fortino del clan Lo Russo, un’altra incursione armata. Per fortuna, pare non ci sia stato nessun ferito. Però, le forze dell’ordine, sono state avvertite con sensibile ritardo dell’accaduto, quando in strada non c’era nessuno. Perciò, nessun testimone oculare.

Come riporta il collega Luigi Nicolosi fra le colonne odierne de Il Roma, si apprende che il bilancio di questo raid sia pesante: la polizia ha repertato cinque bossoli esplosi con una Gfl 380 Auto, i quali hanno seriamente danneggiato la vetrina dell’attività commerciale “Parrucchiere uomo xxl”. Per fortuna, nessuna lesione a persone o cose. Non è ancora del tutto chiara l’ora in cui è avvenuta la sparatoria: stando ad una prima ricostruzione, pare che sia successo intorno alle 18.30. Le indagini, per il momento, si sviluppano lungo un doppio binario: la prima pista, porta ad un movente di natura estorsiva, e l’altra ad un nuovo attacco nei confronti dei Lo Russo.

Intanto, è stato ascoltato il titolare dell’attività, il cinquantenne Angelo Pennino: l’uomo ha riferito di non aver avuto nessuna minaccia o richiesta di denaro a titolo estorsivo, così come non avrebbe avuto discussioni per personaggi noti del quartiere. La sua versione, non convincerebbe molto gli investigatori. Quello di Pennino non è un volto nuovo alle forze dell’ordine: in passato, ha avuto qualche grana giudiziaria in passato, e nella sua cerchia di conoscenze rientrano personaggi abbastanza in vista nella malavita del quartiere, orbitanti al vecchio e temibile gruppo dei Lo Russo.

Leggi anche...

- Advertisement -