L’estate continua a farsi attendere

Il brutto tempo non concede tregua al nostro Paese: la prossima settimana si aprirà già da lunedì con un vortice di temporali. E non è finita qui, avvertono gli esperti de iLMeteo.it, perché col passare dei giorni arriveranno nuovi impulsi instabili con nubifragi su mezza Italia.

Ecco il punto con le previsioni aggiornate giorno per giorno. Nella giornata di lunedì 15 un vortice ciclonico, in allontanamento verso i Balcani, farà sentire ancora i suoi effetti, provocando piogge e rovesci in particolare sulle regioni centro-settentrionali, soprattutto gli Appennini, le zone adiacenti e anche le coste di Abruzzo, Molise, Puglia e localmente anche tra Campania e Calabria. Qualche piovasco sarà possibile anche al Nord Est (specie zone montuose) su Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Andrà decisamente meglio sul resto del Paese, dove avremo più sole e soprattutto un aumento delle temperature, dicono gli esperti de iLMeteo.it.

ad

Martedì 16 avremo tempo a tratti ancora molto instabile con la possibilità di temporali di calore sulle zone alpine, in locale sfondamento verso le aree limitrofe. Anche al Sud non mancheranno rovesci temporaleschi, particolarmente intensi specie su Campania, Calabria, Puglia e Basilicata. Da segnalare anche i forti venti di Maestrale lungo le coste.

Da mercoledì 17 si avvicinerà un secondo pericoloso vortice ciclonico in discesa dal Nord Europa sospinto da correnti più fresche ed instabili di origine polare. Ci aspettiamo rovesci temporaleschi in particolare sull’arco alpino centro-occidentale e sulle adiacenti pianure. Dal pomeriggio il peggioramento si estenderà anche al Centro interessando le zone più interne.

Purtroppo, nel corso di giovedì 18 le condizioni meteo torneranno ad essere piuttosto instabili su gran parte del Nord. Lo scontro tra masse d’aria completamente diverse (calda africana dei giorni precedenti e fresche in ingresso) potrebbe provocare imponenti celle temporalesche con il rischio di nubifragi, grandinate e venti intensi, fino in pianura. Piogge attese anche lungo la dorsale appenninica durante le ore pomeridiane.

Da venerdì 19, invece, l’alta pressione dovrebbe garantire una maggior stabilità atmosferica su buona parte dell’Italia regalando una bella giornata dal sapore decisamente estivo.

Per il successivo weekend le incognite aumentano, vista la notevole distanza temporale, conclude iLMeteo.it, ma pare che un nuovo ciclone di maltempo possa raggiungere l’Italia portando temporali, grandinate e forti colpi di vento.