giovedì, Gennaio 27, 2022
HomeEconomia TurismoMeglio tardi che mai: gli inglesi ritornano a Sorrento

Meglio tardi che mai: gli inglesi ritornano a Sorrento

Ripresi i collegamenti dei tour operator: sono atterrati i primi charter. Adesso l’obiettivo è allungare la stagione estiva

Da ieri, sono ripresi i voli fra il Regno Unito e l’Italia, organizzati dal tour operator Tui, uno dei maggiori al mondo. Dopo l’abolizione dell’obbligo di isolamento fiduciario per i viaggiatori britannici diretti nella penisola italiana, la compagnia ha deciso di ripristinare anche i collegamenti verso Napoli, così da affollare le strade della regione, della costiera e della penisola sorrentina. Ogni venerdì, atterreranno a Capodichino due voli da 190 posti ciascuno che partiranno da Manchester.

La responsabile della Tui Group per l’Italia, afferma che il desiderio degli inglesi è quello di ritornare in Campania, tant’è che l’unico volo per l’Italia, da parte del loro tour operator, prevede soltanto la città di Napoli. E’ un segnale importante che da conferma ai risultati ottenuti dalla costiera nei mesi di luglio ed agosto. Parole di felicità e soddisfazione anche da parte di Massimo Coppola, il sindaco di Sorrento, che è pronto a presentare le bellezze locali ai turisti inglesi.

Leggi anche...

- Advertisement -