L'ospedale Cardarelli di Napoli
L'ospedale Cardarelli di Napoli

di Giancarlo Tommasone

La notizia era nell’aria già da qualche settimana, l’ufficialità però è arrivata nelle scorse ore. Direttamente dal direttore generale dell’ospedale Cardarelli, Ciro Verdoliva, che ha confermato l’avvenuta deliberazione (siglata nelle scorse ore) di concorsi pubblici per l’assunzione di 20 infermieri, sessanta operatori socio sanitari, 2 tecnici di radiologia e tre tecnici di laboratorio.

Si tratta di una manovra
di grande importanza
per il Cardarelli,
con le nuove gare
che sono state bandite
a distanza di quasi
quindici anni dagli ultimi concorsi

Il dg dell’ospedale Cardarelli, Ciro Verdoliva

Sulla vicenda sono intervenuti anche i responsabili Cobas Antonio Cardarelli. «Saremo vigili e collaboreremo con la direzione strategica per garantire a tutti il massimo della trasparenza e della legalità», è scritto alla fine della nota prodotta e diffusa dal sindacato.

La soddisfazione espressa dal Cobas ‘Antonio Cardarelli’

Prima però spazio all’entusiasmo e ai ringraziamenti: «Era una promessa che il direttore generale aveva fatto in più sedi istituzionali e come sua consuetudine l’ha mantenuta». «Abbiamo aspettato più di dieci anni per concorsi pubblici – afferma il portavoce Cobas, Antonio Di Nardo e quest’amministrazione è stata in grado di portare a casa un ottimo risultato,alla faccia dei soliti gufi,che vedevano questo obiettivo come un qualcosa di irraggiungibile. E’ doveroso ringraziare il direttore generale che è riuscito a mantenere tra i suoi impegni quello di far bandire dei concorsi pubblici, che da più di dieci anni non si vedevano al Cardarelli, segnale questo che qualcosa sta cambiando soprattutto in Campania».

Le deliberazioni
sono state prodotte
e firmate tra la prima
decade di giugno
e la giornata di oggi

Accanto ai concorsi per le unità precedentemente elencate, c’è anche l’indizione di avviso pubblico, per soli titoli, per il conferimento di tre incarichi a tempo determinato (sei mesi eventualmente prorogabili) di collaboratore professionale sanitario, tecnico di laboratorio biomedico.