Maurizio de giovanni

La casa editrice «Cento Autori» ha citato a giudizio lo scrittore Maurizio de Giovanni e la casa editrice Rizzoli per violazione dei diritti d’autore (ex art. 156 l. 633/41), inerente alla pubblicazione «Il resto della settimana».

Lo scrittore di noir, Maurizio De Giovanni
Lo scrittore di noir, Maurizio De Giovanni

Il ricorso è stato depositato presso la cancelleria del Tribunale delle imprese di Napoli (sezione specializzata in diritti d’autore). I motivi che hanno spinto l’editrice napoletana a intraprendere un’iniziativa giudiziaria – si legge in una nota dell’ufficio stampa – saranno spiegati nel corso della conferenza stampa in programma domani, venerdì 15 dicembre, alle ore 11, presso la Fondazione Valenzi al Maschio Angioino. All’incontro con i rappresentanti dell’informazione, saranno presenti il presidente della casa editrice «Cento Autori», Pietro Valente, e l’avvocato Guido Giardino.

ad
Il volume incriminato, "Il resto della settimana"
Il volume incriminato, “Il resto della settimana”

Secondo indiscrezioni, al centro della iniziativa giudiziaria ci sarebbe la pubblicazione, all’interno del volume «Il resto della settimana», di un’opera dello stesso De Giovanni ancora tutelata contrattualmente dalla «Cento Autori».