Non è una fine, ma solo un nuovo inizio.

Sembra una fine, ma, in realtà, è solo un inizio. L’inizio di una nuova avventura per Fabio Scotto di Vetta. Avvocato napoletano con la cucina nel cuore e dentro quelle mani, che hanno incantato e convinto tutti gli spettatori di MasterChef 9. Così come, e lo si è visto dai tanti complimenti ricevuti durante le varie puntate, gli stessi chef Cannavacciuolo, Barbieri e Locatelli. Ma, si sa, la legge dello spettacolo vuole altro. Non si può perdere il “cattivo” così presto.

E allora a uscire dalla cucina più famosa del mondo è Fabio, che ha mostrato fin dall’inizio di questa avventura, capacità di chef, eleganza, signorilità e capacità di leadership. Tutte qualità fondamentali per chi vuol trasformare una passione in qualcosa di più. E, in fondo, si può dire che il cooking show di Sky sia un po’, per restare in tema con un altro grande spettacolo di questi tempi, come il Festival di Sanremo. Vincere è bello, piace a tutti, ma quello che conta sono le canzoni che restano. Che le persone “comuni” si ritrovano a cantare sotto la doccia o in auto. Quelle che ti entrano nel cuore.

ad

Ecco, Fabio, l’avvocato da San Giorgio a Cremano, lo ha fatto. E’ entrato nel cuore di tutti gli spettatori del programma e dei suoi compagni di viaggio. E per rendersene conto basta andare a vedere la “rivolta” che da giovedì sera sta avvenendo sui social in suo favore. Anche questo lo aiuta nel rientrare a casa, da sua moglie Arianna e dalle sue due splendide bambine. La serenità che solo chi ha dato tutto e con quel tutto è riuscito a entrare nel cuore di chi lo ha seguito dall’inizio alla fine, può avere.

Inizio e fine, due parole che, mai come questa volta, si incrociano e sostituiscono. La fine di uno show e l’inizio di una splendida avventura, che è pronta a cominciare.