lunedì, Novembre 29, 2021
Home Notizie di Cronaca Ancora sangue giovanissimo sul lavoro: «Addio, Mario. Non doveva andare così!»

Ancora sangue giovanissimo sul lavoro: «Addio, Mario. Non doveva andare così!»

- Advertisement -

Mario Papa precipita e muore sul lavoro: aveva solo 23 anni. L’incidente si è verificato a Torre Annunziata, in un cantiere sito a via Sant’Alfonso dei Liguori. Ancora sangue sul lavoro, dunque. Ancora poche certezze (o nessuna), non solo economiche ma anche in merito al discorso sicurezza.

Addio a Mario Papa

Questa la dinamica della tragedia: Mario si sta occupando della manutenzione di un capannone; lavori di ristrutturazione che la società proprietaria dell’immobile aveva avviato appena qualche giorno prima. Ieri pomeriggio però, alle 14 circa, per cause che sono ancora da accertare, Mario è precipitato nel vuoto cadendo dal carrello elevatore dal quale stava lavorando. Un volo enorme di sei metri che è costato la vita al giovane. Stava eliminando i calcinacci da una parete esterna della struttura, un intervento necessario per poter realizzare successivamente la tinteggiatura del cantiere.

Ancora una vittima sul lavoro

Ma cosa è andato storto? Una manovra distratta o forse un malore? Fatto sta che il ragazzo, una volta precipitato ha subito dato la sensazione che le cose si stavano mettendo per il verso sbagliato. Trasferito prima al San Leonardo e poi all’Ospedale del Mare, Mario è spirato intorno alle 20. Ora la questione arriva sul tavolo dell’autorità giudiziaria che vuole capire l’esatta dinamica dei fatti ed eventuali responsabilità penali. Gli agenti del comando di Polizia municipale di Torre Annunziata, subito dopo i primi sopralluoghi, hanno verificato i permessi e che tutto fosse in regola in materia di sicurezza sul lavoro.

Riproduzione Riservata
- Advertisement -

Leggi anche...

- Advertisement -
Riproduzione Riservata