Mario Giordano si scusa per le parole di Feltri nel suo programma:

Il conduttore del programma Fuori dal Coro ha aperto il programma chiarendo la situazione

Le esternazioni di Feltri a Fuori del Coro nei confronti dei meridionali hanno creato una lunga polemica ed hanno avuto una serie di conseguenze. Tra queste una sanzione dell’Autorità Garante per le Comunicazioni (Agcom) nei confronti della rete televisiva – Rete 4 – e del programma. Era inevitabile che Mario Giordano aprisse la nuova puntata con le scuse per quanto accaduto.

“L’Italia è una, gli italiani sono italiani, non ci sono differenze, gli italiani insieme usciranno da questa situazione. Non ci sono differenze tra italiani, figuriamoci se ci possono essere ’superiori’ o ‘inferiori’, non esiste”, questo l’esordio del conduttore. Giordano poi, nel riconoscere le capacità giornalistiche di Feltri, ha detto: “Vittorio Feltri che è un grande del giornalismo, con cui mi vanto di aver condotto diverse battaglie (…)  ha detto una cosa che – per come è uscita, per come è stata interpretata – è evidente che non sta né in cielo né in terra e non può appartenere a nessuno di noi. Non a me o a nessuno che lavora in quest’azienda”.

ad

Ha, quindi, preso le distanze da quell’affermazione sui meridionali in modo netto, spiegando che se la scorsa settimana non era stato chiaro, questa volta ha voluto ribadire il suo punto di vista. Ha poi detto che una frase non deve gettare all’aria tutto il lavoro fatto da Fuori dal Coro, che ha portato avanti inchieste serie e servizi importanti.

Riproduzione Riservata