Nel veicolo anche un minorenne, che è stato denunciato

Risponderanno di concorso in porto di arma clandestina, porto di oggetti atti ad offendere e ricettazione le quattro persone bloccate la notte scorsa dai carabinieri di Marano, nel Napoletano, a bordo di una Jeep. Si tratterebbe di una banda composta da tre maggiorenni e un minorenne tutti gia’ noti alle forze dell’ordine: Vincenzo Rossi di 23 anni, Vincenzo Bevivino di 22 e Giovanni Sterlino di 19. Con loro anche un 16enne. I tre maggiorenni sono stati arrestati e condotti al carcere di Poggioreale mentre il minore e’ stato denunciato.

L’arresto e’ avvenuto durante un servizio di controllo del territorio da parte dei militari che hanno notato nel centro della cittadina le manovre sospette di una Jeep con a bordo i quattro ragazzi i quali, alla vista dei militari, hanno accelerato cercando di fuggire. Ne e’ nato un inseguimento terminato in Via Santa Maria a Cubito del quartiere Chiaiano di Napoli. Raggiunti e fermati, dalla perquisizione dell’auto i carabinieri hanno rinvenuto una pistola Beretta semiautomatica calibro 7,65.

ad

Inoltre, in una tasca dei sedili posteriori, sono stati trovati delle forbici di ferro e un coltello a serramanico di 15 centimetri. Nel bagagliaio dell’auto erano poi presenti quattro caschi semi-integrali con visiere oscurate. La pistola – pronta all’uso completa di un caricatore con 5 proiettili e con matricola abrasa – sara’ sottoposta ad accertamenti per verificare il suo utilizzo in fatti di sangue

Riproduzione Riservata