Studenti, migranti, esponenti della rete antirazzista napoletana si sono ritrovati con cartelli, slogan, foto dell’afroamericano ucciso dalla polizia a Minneapolis

Centinaia di persone hanno manifestato nel pomeriggio di ieri a Napoli, davanti al consolato Usa, chiedendo giustizia per George Floyd. Studenti, migranti, esponenti della rete antirazzista napoletana si sono ritrovati con cartelli, slogan, foto dell’afroamericano ucciso dalla polizia a Minneapolis. Molti dei manifestanti indossavano la mascherina, alcuni con la scritta ‘I can’t breathe‘, non posso respirare, la frase pronunciata da Floyd prima di morire. 

Riproduzione Riservata