Maltempo

Allagamenti e crolli in tutti i comuni dell’area flegrea

Area flegrea nella morsa di fitta pioggia e di notevoli folate di vento dal pomeriggio di ieri. Solo nel comune di Bacoli si contano duecento interventi urgenti per fronteggiare cedimenti ed allagamenti di strade, crolli di alberi, colate di fango ed illuminazione pubblica spenta. In campo Vigili del fuoco, Protezione Civile, tecnici del comune e polizia municipale coordinati dal sindaco Josi Gerardo Della Ragione. Si è lavorato anche sotto l’acqua con il sostegno di volontari spontanei per evitare il blocco della circolazione nelle aree a rischio del Fusaro e di Torregaveta ed allagamenti di terranei e seminterrati nel centro storico soprattutto.

Tra i comuni dell’area flegrea è a Pozzuoli che si è sfiorata la tragedia con il crollo di un palo della pubblica illuminazione in via De Curtis, nel quartiere di Monterusciello. Ha invaso l’intera carreggiata, fortunatamente in un momento in cui non transitavano mezzi. Sempre nel megaquartiere del post bradisismo chiusa via Brancati per allagamenti e cedimenti stradali. Invasa dall’acqua vie Reginelle a Licola con deviazione del traffico veicolare. A Quarto l’intensa pioggia ha provocato disagi nel centro storico ed allagato il cortile e i piani d terranei della scuola Rodari.

ad

Danneggiate, infine, le colture nelle aree interne tra Pozzuoli, Quarto, Monterusciello e Licola. I maggiori danni per l’uva prossima alla raccolta. Nei comuni di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida oggi scuole chiuse per precauzione per evitare disagi a studenti, familiari e personale scolastico nel raggiungere i vari siti scolastici. Chiusi anche giardini pubblici e parchi.

Il maltempo non ha mai dato tregua ai cittadini dopo la bomba d’acqua che si è abbattuta su Napoli venerdì.

Riproduzione Riservata