Nella foto il ras di Cavalleggeri Alessandro Giannelli

La decisione dei giudici del Riesame, i due sono considerati legati al boss Alessandro Giannelli

I giudici del Tribunale del Riesame (X Sezione), nella serata di ieri hanno rimesso in libertà i fratelli Roberto e Angelo Pinto, considerati legati al presunto capoclan di Cavalleggeri d’Aosta (a Bagnoli), Alessandro Giannelli. Per i Pinto è stata dunque annullata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, che lo scorso 18 novembre li aveva portati a varcare la soglia della casa di reclusione di Secondigliano. La notizia della scarcerazione dei fratelli Roberto e Angelo Pinto è stata riportata dal quotidiano Il Roma. La situazione, sul versante della criminalità, è particolarmente in fibrillazione, nel quadrante occidentale di Napoli.  

Riproduzione Riservata