Controlli dei carabinieri a Secondigliano (foto di repertorio)

Fibrillazione negli ambienti della mala di Secondigliano e Scampia, il 27enne trasferito ai domiciliari

Dopo quattro anni passati dietro le sbarre, arriva la scarcerazione per l’aspirante ras della Vanella Grassi, Giuseppe D’Ambrosio, ventisettenne. I giudici del Tribunale di Sorveglianza hanno accolto l’istanza presentata dal legale di D’Ambrosio, e hanno disposto per lui il trasferimento ai domiciliari, nel Lotto G, a Scampia, ritenuta la roccaforte del gruppo Angrisano, inseriti nel cartello dei cosiddetti Girati. La notizia della scarcerazione di D’Ambrosio e del suo trasferimento ai domiciliari, è stata riportata in esclusiva dal quotidiano Il Roma, nell’articolo a firma di Luigi Nicolosi. Con la scarcerazione del 27enne, sale dunque il livello di fibrillazione nell’area nord di Napoli, con gli uomini dell’Antimafia pronti a registrare ogni movimento anomalo nella zona compresa tra Scampia e Secondigliano.

Riproduzione Riservata